News

Cerchiamo di muoverci in modo agile, e tante iniziative le facciamo in fretta e... low cost.
Vogliamo cercare di seguire un metodo molto decentrato (‘federalista’ ?) per evitare trop-
pa burocrazia al centro. E per risparmiare.

 
ATTIVITA :
 

20 lug 2017 - Santhià in finale sul filo di lana: si unisce a Roasio

E' Santhià (Leo e i Rubinet) la seconda squadra in pole position per la finalissima del Campionato mondiale di panissa, che va a unirsi a Roasio. Il prossimo nome uscirà dalla gara di Livorno Ferraris, a fine agosto, e se anche quella sarà una gara come quella di stasera ad Asigliano... sarà una serata da ricordare. Dunque Santhià: stasera ha superato Tronzano (Amis dla tripa) e Cavaglià (Tre scalini). Di quanto? Di 23 centesimi di punto ! Come dire di un soffio.

"Una gara memorabile -commenta il presidente delle Città del riso, Gian Mario Ferraris- che se avessimo potuto avremmo concluso con tre primi premi pari merito...".

E' la conferma non solo che il Campionato cresce di qualità di anno in anno, ma che sa mostrare la ricchezza, la profondità e... il gusto della profonda tradizione della panissa vercellese. Il miglior risotto del mondo.

14 lug 2017 - Città del riso e Coldiretti per il turismo scolastico

Riparte per la terza volta il progetto di Turismo scolastico avviato in via sperimentale dalle Città del riso. E stavolta riparte con il rafforzamento di un partner d'eccezione: la Coldiretti. "I nostri primi rtisultati sono stati eccezionali -spiega il presidente delle Città del riso, Gian Mario Ferraris- ma erano necessariamente limitati: sperimentali, appunto. Insieme a un qualificatissimo operatore specializzato, la Vic Viaggi di Alba, abbiamo testato la risposta possibile del mercato alla proposta dei tour in risaia. Il test è andato oltre le nostre aspettative, e quindi abbiamo cercato un partner per crescere. Abbiamo avuto subito la adesione del miglior partner possibile: la Coldiretti interprovinciale, che inserirà il progetto nel suo piano di attività di Campagna amica".

Tutti i dettagli verranno resi noti in una apposita conferenza stampa.

10 lug 2017 - Il Campionato di panissa apre il 16° Baccanale

Appuntamento giovedì 20 luglio, dalle 19,30: un grande evento apre uno straordinario evento. Nel senso che la seconda tappa dell'8° Campionato mondiale di panissa si tiene ad Asigliano, il paese della storica Corsa dei buoi, nella giornata di apertura di quella che è ormai una delle più colossali e storiche kermesse della piana Vercellese: il 16° Baccanale d'Estate. Un evento talmente grande e ricco di appuntamenti che è veramente impossibile enumerarli qui: tra grandi orchestre, mostre e appuntamenti di ogni genere l'elenco è sterminato, e non resta che consultare giorno per giorno il sito del Comitato folkloristico asiglianese.

Ma chi si sfiderà ad Asigliano, aspirando a diventare l'8° Campione mondiale di panissa?

Attenzione, perchè sarà una gara incredibile: gareggiano Tronzano (Campione mondiale in carica), Leo e i Rubinet di Santhià (2 volte campioni mondiali negli anni scorsi: un record assoluto), e Cavaglià (già vicecampioni).

Sarà davvero la gara dei campioni, attesi al varco nella Finalissima dalla prima squadra vincitrice di semifinale: Rosaio.

6 giu 2017 - Le Città del riso sostengono #ildazioètratto

Centinaia di risicoltori si sono riunte ad Asigliano per la manifestazione de #ildazioètratto. Difendere il riso italiano dalla invasione asiatica e... dall'Europa è una priorità nazionale che la politica sottovaluta e dimentica. "Sosteniamo la battaglia dei nostri risicoltori  perchè è davvero un interesse nazionale di altissima importanza: basti pensare anche solo all'indotto nel campo gastronomico, e comunque al peso specifico, sia economico che sociale delle straordinarie terre del riso italiane", spiega Gian Mario Ferraris, Presidente delle Città del riso.

#Ildazioètratto è una libera associazione nata 50 giorni fa: le adesioni al suo lavoro testimoniano la gravità della situazione, segnata da un tracollo dei prezzi.

CLICCANDO QUI un video realizzato durante la serata dal Direttore delle Città del riso, Marco Reis.

1 giu 2017 - Una coraggiosa scelta di marketing... centrata sui risotti

Due splendidi gruppi popolari... e grandi artisti della panissa si presentano in questi giorni con i propri ristoranti alla bella manifestazione della Fattoria in città, a Vercelli. Si tratta dei bravissimi chef del Cappuccini, e degli altrettanto bravi cuochi di Asigliano. Inutile dire che si tratta in entrambi i casi di grandi espressioni della migliore tradizione, ma sia permessa una segnalazione per una scelta di 'marketing' da parte del Comitato Folkloristico Asiglianese che propone sia i fantastici 'Arancini di panissa' (a suo tempo proposti anche dai Cappuccini), cioè la proposta di una 'panissa da passeggio' (foto in basso), ma anche un menù molto particolare.


Asigliano -in questo caso 'sponsorizzato' dalle Città del riso- propone ben 10 risotti fissi in menù, in contemporanea: dal risotto con Barbera, castagne e salsiccia, al Venere con scampi, ecc.

"E' una scelta interessante -spiega il presidente delle 'Città del riso', Gian Mario Ferraris- perchè va di nuovo nella direzione di affermare la ricchezza, la varietà e l'importanza del risotto, che è il primo piatto del Made in Italy in cucina, ed è la bandiera della cucina tipica Vercellese e di tutte le terre d'acqua".

"Ricordo -aggiunge il direttore delle Città del riso, Marco Reis- che la fantastica Fiera del riso di Isola della Scala è letteralmente esplosa anche come impressionante fenomeno di costume, con più di mezzo milione di pasti serviti in un mese, in un paese da 11.000 abitanti, con una capacità attrattiva gigantesca... proprio perchè ha scelto di proporre solo ed esclusivamente risotti nel suo menù".
QUI DUE BREVI VIDEO SULLA IMPRESSIONANTE FESTA DI ISOLA DELLA SCALA:

25 mag 2017 "Università del risotto": al via il grande progetto

Il progetto della Università del risotto inizia a prendere forma, dopo la opportuna registrazione del marchio che verrà messo a disposizione dei partecipanti. Che Università? Dove? Con che professori? "L'Università del risotto -spiega il direttore delle Città del riso, Marco Reis- avrà una sede specialissima: saranno i ristoranti e gli agriturismi delle terre di risaia che già fanno cucina tipica, e che in alcuni casi hanno già una loro attività di 'corsi' dedicati alla cucina di territorio e al risotto in particolare".

Sarà infatti proprio nei locali del territorio (nelle sale, o laddove le cucine offrono lo spazio sufficiente anche per piccole 'classi' di allievi) che si terranno le 'lezioni di risotto'. "Esattamente come abbiamo sempre fatto a Eataly di Torino, ma stavolta proprio con lo specifico scopo di attrarre sul territorio gli amanti della cucina italiana, di cui proprio il risotto è il piatto più originale", dice il Presidente delle Città del riso, Gian Mario Ferraris.

Dopo i primi sondaggi e la conferma della registrazione del Marcvhio, ecco le prossime tappe: si conclude ora un primo giro di contatti con gli operatori interessati. a fine settembre gli incontri preparatori. Il 'via già nel prossimo inverno. 

6 mag 2017 - Primo round a Roasio, Cavaglià vince nella 'popolare'

Primo splendido round dell'8° Campionato mondiale di panissa, sabato 6 maggio, a Cavaglià. In gara tre potenze, davvero. la Pro Loco di Roasio, il grande gruppo della storica Festa dei giovani di Cavaglià, e il team unificato degli Amis del Ris in rappresentanza delle Grange. Diciamolo subito: ha vinto la poderosa panissa di Roasio, nella giuria tecnica che per l'occasione era guidata da Edoardo Raspelli, uno dei più grandi critici gastronomici d'Italia. Ma va anche detto subito cher la panissa dfi Cavaglià era subito a ruota, e non a caso ha vinto, invece, nei voti della Giuria popolare. Amis del ris distaccati di poco. Insomma, tre grandissime panisse: "Quasi ci dispiace dover fare la gara -dice Gian Mario Ferraris, presidente delle Città del riso- perchè ormai siamo a liovelli altissimi, e i punteggi si giovcano sui decimali...".

La serata è stata splendida, nonostante la pioggia. Gli organizzatori hanno preparato appositamente una grande tensostruttura solo per la gara di panissa, e l'enorme Centro multifuzionale comunale di Cavaglià (enorme e bellissimo) ha fatto il resto: basta dare un'occhiata al breve video della premiazione, qui.

Da non dimenticare la PAGINA FB DEL CAMPIONATO, per ogni aggiornamento.

1 mag 2017 - Radici delle Terre d'acqua: la 581a Corsa dei buoi !

Torna DA GIOVEDI 11 MAGGIO la Patronale di Asigliano Vercellese con l'incredibile CORSA DEI BUOI. Una marea di folla accomapgnerà per la 581ma volta la corsa votiva delle creature che hanno accompagnato l'uomo a trasformare la terra di risaia. Insieme alla gemella di Caresana, la corsa è l'evento più spettacolare delle Terre d'Acqua piemontesi. In più ad Asigliano è accompagnato da un fittissimo programma di eventi, che fanno della festa patronale un'occasione imperdibile per entrare nel profondo delle radici di questa terra.

Qui di seguito il ricchissimo programma, con evidenziatyi in giallo gli appuntamenti storici legati alla corsa e allo scioglimento del voto a San Vittore.
Attenzione: per tutta la durata della Festa patronale saranno in funzione stand di ogni genere, gastronomici e non, ed opererà il nuovissimo e grande Salone Polivalente, a cura del Comitato Folkloristico Asiglianese.

*****

FESTA PATRONALE
DI ASIGLIANO VERCELLESE

GIOVEDI’    11 MAGGIO
• ore 20.30 - Fiaccolata dalla Chiesa di San Vittore alla Chiesa Parrocchiale e Novena.
• ore 21:30 - Concerto del Coro delle Voci (Tensostruttura e in caso di maltempo Polifunzionale).

VENERDI’   12 MAGGIO
• ore 19:30 - Apertura Padiglione Gastronomico (Polifunzionale Campo Sportivo);
• ore 20:45 - Inaugurazione, con la partecipazione della Banda Musicale Cittadina, Tamburi e Majorettes Santhià;
- 42a Mostra Mercato dell’Agricoltura (Campo Sportivo);
- 37a Esposizione Autovetture (Parco Comunale);
- 46a Collettiva di Pittura, fotografia e decoupage (Auditorium Santa Marta);
- Apertura Banco di Beneficenza (Salone Polifunzionale);
- 151 anni dalla costruzione del Canale Cavour a cura dell’Ass.Ovest-Sesia di Vercelli e con la                      collaborazione del Consorzio Irriguo di Asigliano  (Auditorium S.Marta);
- Esposizione dei lavori eseguiti dalle Scuole Materne, Elementari e Medie di Asigliano (S.Marta);
- Esposizione lavoretti degli ospiti della Casa di Riposo “Don Fagnola” di Asigliano ( S.Marta);
- Esposizione modellini agricoli ( Sotterranei Parco Comunale);
- Scuola Tennis a cura del Centro Sportivo 360° di Asigliano (Piazzale delle Scuole)
• ore 21:30 - 883 & Pezzali tributo band i “SEMPRE MAX” (Tensostruttura Parco Comunale).

SABATO  13 MAGGIO
• ore 12:00 - Incanto dei carri per la 581a CORSA DEI BUOI
• ore 14:00 - 11a Edizione corsa ciclistica “Al Gir dla Risèra” e “Trofeo Comune di Asigliano”;
• ore 15:00 - 15a Edizione “ Saporinfiera” (Parco Comunale fino alle ore 24:00);
• ore 17:00 - Rievocazione Storica “Il MedioEvo da scoprire” con giullari, arcieri, duellanti, falconieri e “Vestizione del cavaliere” a cura dell’Associazione Storica Compania de le Quatr'Arme (Ex Campo Sportivo);
• ore 19:30 - Apertura Padiglione Gastronomico (Polifunzionale Campo Sportivo);
• ore 21:00 - Spettacolo serale con mangiafuoco, bolas infuocate e combattimento con spade infuocate (Ex Campo Sportivo);
• ore 21:30 - Serata danzante con l'orchestra "ZODIACO GROUP”(Tensostruttura Parco Comunale).

DOMENICA  14  MAGGIO
• ore 08,00 - “Un’Azalea per la lotta contro il cancro” a cura dell’AIRC;
• ore 09,00 - Apertura dei festeggiamenti con la Banda Musicale Cittadina e Gruppo Tamburi di Santhià;
 ore 09,30 - 15a edizione “ Saporinfiera ” (Parco Comunale fino alle ore 24:00);
• ore 09,45 - Attività al campo medioevale ( Area retrostante Polifunzionale);
ore 10,00 - Corteo del Gruppo Storico a cura dell’Associazione Storica Compania de le Quatr'Arme;

• ore 10,00 - Arrivo del “Carro del Pane” sul piazzale del Municipio;
• ore 10,30 - SANTA MESSA SOLENNE in onore al COMPATRONO VITTORE;
• ore 12,00 - 581a CORSA DEI BUOI;

• ore 13,00 - “DISNE’ DAL DI’ DLA FESTA” menù alla carta (Salone Polifunzionale Campo Sportivo);

• ore 16,00 - Rievocazione Storica “Il MedioEvo da scoprire” animazione al campo con giullari, arcieri, duellanti, falconieri e “Vestizione del cavaliere” a cura dell’Associazione Storica Compania de le Quatr'Arme (Ex Campo Sportivo);
• ore 17:30 - Preghiera in Onore a S. Vittore (Chiesa di S. Vittore);
• ore 18,00 - PROCESSIONE ED INCANTO del CERO VOTIVO (Sagrato della Chiesa Parrocchiale);

• ore 19,30 - Apertura Padiglione Gastronomico (Polifunzionale Campo Sportivo);
• ore 21.30 - Serata danzante con l’orchestra “PAOLA DAMI" (Tensostruttura Parco).

LUNEDI’ 15 MAGGIO
• ore 11,00 - SANTA MESSA in suffragio di tutti i Defunti di Asigliano;
• ore 14,00 - Luna Park ogni attrazione è tutta ad €. 1,00 ( l’incasso sarà devoluto in beneficenza);
• ore 19.30 - Apertura Padiglione Gastronomico Cena a Buffet €.10,00 bevande escluse (Polifunzionale Campo Sportivo);
• ore 21.00 - Una Vita Tra Le Mani, raccolta fondi a scopo benefico a favore di AIRC, presenta nella                     Tensostruttura del Parco: Spettacolare serata con FREEDOM Esibizione Hip hop, direttamente da X Factor “LOOMY” a seguire esibizione della Scuola di Danza “DANCE TEAM” di Federica Rosso e a conclusione di    serata “GEDDO e I.F.P.” cover dei Queen.

MARTEDI’  16 MAGGIO
 ore 20.00 - Corsa podistica “I 4 Cantoni”;
 ore 20.30 - Grande Grigliata Mista (Polifunzionale Campo Sportivo);
• ore 21.30 - Country Band “LAKE 47” (Tensostruttura Parco).

MERCOLEDI’ 17 MAGGIO

• ore 20:30 - “Il Piccolo Principe” Spettacolo presentato dalle Scuole Medie di Asigliano (Tensostruttura Parco ).

20 apr 2017 - Riparte con Raspelli l'8 Campionato di panissa

Sabato 6 maggio, ore 20, nel Salone Polivalente di Cavaglià: inizia alla grande l’8° Campionato mondiale di panissa. Tre grandi squadre e un personaggio d’eccezione saranno protagonisti della prima gara dell’anno nel grandissimo Polivalente, e nel contesto della bella ‘tre giorni’ organizzata per la Festa dei Menhir di Cavaglià.

Gran gara quindi, tra Roasio (Pro Loco), Cavaglià stessa (il pool della storica ‘Festa dei giovani’) e la squadra di Grange 2 (Amici delle Città del riso).

Il copione si ripeterà ad altissimo livello, ma stavolta anche con una componente aggiuntiva: a titolo di Presidente Onorario della giuria tecnica ci sarà Edoardo Raspelli, il più noto critico gastronomico in Italia, che accompagnerà anche gli assaggi del pubblico, e che in questa giornata conferma il suo speciale rapporto con il riso, nato negli anni della sua promozione del Festival nazionale del risotto.

Organizzativamente si ripete la consolidata organizzazione degli anni precedenti, con Giuria tecnica e Giuria popolare: il pubblico assaggerà tutte le 3 panisse in gara e potrà votare la migliore. Tra i partecipanti alla votazione verrà estratto un premio.

16 apr 2017 - Progetto 'Turismo scolastico', buona la partenza ma...

Buona partenza per il progetto di promozione del turismo scolastico nelle terre di risaia: il secondo programma, stavolta realizzato a Vercelli con l'apporto del Comune. Ma anche problemi da risolvere. Perchè è vero che nel 2016 il progetto ha ottenuto risultati eccezionali (si veda la notizia datata 6 aprile tra le News 2016), mentre quest'anno si raggiungerà, sì, l'obiettivo di 1.000 partecipanti, ma con fatica.

Perchè? Cosa è successo?

"Il progetto consiste nell'offrire alle scuole delle regioni vicine un programma di visita didattica di giornata -spiega il direttore delle Città del riso, Marco Reis- in collaborazione con una qualificatissima Agenzia di viaggi, di Alba. Lo abbiamo ideato lo scorso anno, in modo molto semplice: grazie a un finanziamento di 3.000 euro della Provincia abbiamo semplicemente girato alla Agenzia una somma di 3 euro/bambino, con l'obiettivo di portare nel Vercellese 1.000 piccoli turisti.
"In questo modo si è potuto offrire a prezzo scontato un tour di giornata, e il successo è stato assoluto: tra bimbi e insegnanti abbiamo portato 1.521 persone, da Piemonte, Lombardia e Valle d'Aosta, in 3  cascine didattiche. E sempre al 'costo' di 3.000 euro... perciò, detta in soldoni, abbiamo investito 2 euro/persona per piccoli turisti che qui hanno speso oltre 9 euro di servizi a terra. Conclusione detta brutalmente: per ogni euro pubblico speso abbiamo fatto fatturare alle aziende 4,5 euro. Noi misuriamo sempre i risultati con i numeri, e questi sono i numeri di un successo evidente".

E quest'anno, a Vercelli?

"Ecco il problema -spiega Reis-: noi sapevamo che la risaia 'vende' bene, perchè è un mondo speciale, è una proposta innovativa, eccetera. Sapevamo che in città avremmo avuto problemi: Vercelli non è attrezzata per questo genere di gruppi, e ancor meno per gli 'individuali'. Si pensi solo al fatto che nel campo dei gruppi giovanili per offrire un luogo adatto e coperto per consumare il pasto abbiamo dovuto scomodare un istituto religioso, perchè anche nella nuova area Pisu non esistono spazi coperti, bagni pubblici, e così via.
"Comunque abbiamo imbastito un discreto programma: mattinata all'Ovest Sesia, tour in città, pasto, visita al Museo Leone con un bellissimo esperimento di laboratorio per giovani archeologi. Più un simpatico rinfresco offerto alle insegnanti...".

E allora?

"Allora questo è il massimo che abbiamo potuto offrire, e non funziona. Non basta a caratterizzarci in questo segmento di mercato: sono cose che possono essere svolte praticamente ovunque, non c'è un buon motivo per individuare una particolarità a Vercelli. Il turismo, scolastico o no, è domanda di unicità e di servizi, e Vercelli non sa 'vendersi'. Per questo arriveremo a circa 300 visitatori, non di più. Per carità, economicamente va bene lo stesso, perchè il Comune spenderà poche centinaia di euro, ma...".

Però dite che raggiungerete l'obiettivo di 1.000. Come mai?

"Perchè ha 'tirato' ancora la risaia. Infatti questo accordo col Comune ha permesso di lasciare in catalogo un paio di proposte in cascine didattiche di risaia. Senza più lo sconto, ma sono rimaste nel catalogo. E... loro hanno funzionato lo stesso: il meccanismo si è acceso, in un certo senso. Con loro arriveremo all'obiettivo di 1.000, e questo è l'aspetto positivo, che ci indica che la risaia ha un grandissimo potenziale turistico in tutti i segmenti e anche in questo. Anzi, i tecnici dell'Agenzia non hanno dubbi: in pochi anni qui i numeri si conteranno nelle migliaia, se (e ripeto: se) altre aziende agricole sapranno seguire il buon esempio delle prime".

E la città?

"La città deve imparare a non illudersi di 'fare da sè', o che il solo turismo culturale possa bastarle... anche perchè di servizi in questo campo praticamente non ne offre. Invece cucina tipica, ambiente e servizi: queste sono le chiavi del successo in campo turistico, laddove non si può pensare a un turismo stanziale. E Vercelli può avere buone prospettive, ma deve capire che la città deve unirsi alla sua campagna. Con le esperienze dei gruppi-adulti, infatti, i tour di maggiore successo erano su entrambi i focus: campagna e città".

 
 

2 apr 2017 - Campionato, pronti-via! Chi sarà l'ottavo campione?

Una riunione delle squadre partecipanti, ha definito il nuovo Campionato mondiale di panissa. Sarà l'ottavo: un appuntamento ormai di assoluta tradizione. Quest'anno si tratta di battere il formidabile squadrone di Tronzano, campione in carica, ma ci sono concorrenti agguerritissimi. Soprattutto ci sarà una novità, una vera e propria svolta nell'organizzazione.

"Per ora resta una sorpresa -spiega il direttore delle Città del riso, Marco Reis- ma sostanzialmente si tratta di un primo spostamento stagionale: organizzeremo alcuni eventi principali nella stagione fredda, perchè è la più adatta per fare incoming, cioè per invitare dall'esterno i visitatori interessati alla cucina tipica. Stagione fredda, dunque quella meno piena di impegni e appuntamenti: dunque quella in cui i potenziali turisti delle città vicine accolgono con più favore delle proposte gastronomiche. Insomma: abbiamo seminato molto, negli anni scorsi, e ora il progetto si perfeziona".

3 mar 2017 - Radici e territorio? Un progetto sorprendente

Stavolta la segnalazione di un progetto particolare che va innanzitutto a merito della Rete, il network di associazioni culturali promosso anche dalle Cittàdel riso, che ha tutta una sua grande attività propria ma sempre in un contesto di valorizzazione culturale del territorio. Ed è un progetto che va segnalato perchè dimostra in che modo nuove tecnlogie, cultura e valori identitari possono, insieme, dare vita ad iniziative molto speciali.

Il progetto si intitola 'Vercellesi nel mondo', ed è nato dalla esigenza di fare un primo censimento degli emigrati, con ciò intendendo emigrati di tutte le epoche, cioè dagli emigrati storici fino ai (purtroppo) 'cervelli in fuga' di questi anni.

Il censimento ha finora raggiunto oltre 150 Vercellesi, distribuiti in tutti i Continenti e in decine di Paesi, dall'Islanda al Sud Africa. "Noi collaboriamo -spiegano alle Città del riso- perchè progettiamo soprattutto un raduno: il primo mai avvenuto nella storia del nostro territorio. E anche questo potrà significare un progetto di promozione".

LA MAPPA INTERATTIVA E' VISIBILE QUI: 
www.grandevercelli.it/vercellesi-nel-mondo

LA PAGINA FACEBOOK E' A QUESTO INDIRIZZO:
www.facebook.com/groups/350997938567770/?fref=ts
 

2 feb 2017 - Turismo scolastico: l'esperimento ora si sposta in città

Il presupposto è stato il boom dello scorso anno: con un obettivo di 1.000 bambini dalle Regioni vicine, alla fine il conto si è fermato a quota 1.521. Questo è stato il  primo progetto di turismo scolastico organizzato nel Vercellese, centrato innanzitutto sulle visite nel territorio, cioè strettamente in risaia.

Ora un progetto-esperimento: stesso programma ma centrato sulla città. Anche se la riconferma del programma ha permesso di mantenere a catalogo due visite in altrettante azienda risicole. Funzionerà?

"In un certio senso il successo è garantito a priori -spiegav bil direttore delle Città del riso, Marco Reis- dato cheil finanziamento pubblico che abbiamo chiesto è irrisorio, e addirittura è... 'a cottimo'. Cioè noi avremo (e gireremo alla Agenzia viaggi con cui collabnoriamo!) una somma di 3 euro per ogni bambino realmente partecipante da fuori, il quale riverserà almeno 9 euro per i servizi offerti in questo caso da Museo, guida turistica, eccetera. Quindi economicamente il successo è a priori, il rendimento è in rapporto di 3 euro fatturati dal territorio per 1 euro investito dal Comune. Il vero nostrio interesse sarà quello di verificare se l'incredibile successo della risaia, l'anno scorso, si confermerà con la città, e cioè il nostro vero interesse in questa fase sperimentale è di mettere a punto i programmi più appetibili dalle scuole". 

11 gen 2017 - Il 2016 ? Un anno di successi ben oltre le aspettative

E' tutto lì, documentato, preciso, fotografato: basta cliccare qui sopra, sull'ANNO 2016, e si può dare un'occhiata alle azioni e ai risultato 2016 delle Città del riso. I Comuni associati possono essere orgogliosi dei risultati sorprendenti che tutti insieme abbiamo conseguito... e che abbiamo esteso, anche in rapporto con le altre asosciazioni della Rete.

Da un lato abbiamo mantenuto, confermato e ampliato le tradizionali attività di base, consolidate negli anni: Campionato di panissa, Master del risotto a Eataly, e così via. D'altro lato le nuove iniziative, attuate autoinomamente o con 'la Rete' hanno avuto riscontri a volte anche inimmaginabili.

Ognuno può fare le proprie constatazioni. Da parte nostra solo un immenso GRAZIE a tutti i volontari e amministratori comunali che hanno contribuito al successo: questo è semplicemente un successo di squadra.

Grazie.